SIRIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Siria: Erdogan, attacco a Idlib segno che non si vuole pace duratura

Ankara, 28 ott 12:12 - (Agenzia Nova) - Il recente attacco al centro di addestramento dell'Esercito nazionale siriano nell'area di Idlib è segno che non si desidera una pace duratura nella regione". Lo ha affermato il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, durante un vertice del suo Partito della giustizia e dello sviluppo (Akp), come riferisce l'agenzia stampa governativa "Anadolu". Il presidente turco ha aggiunto poi che "se necessario, la Turchia è in grado di ripulire la Siria da tutti i gruppi terroristici". Ieri, i ribelli siriani filo-turchi del Fronte di liberazione nazionale hanno risposto agli attacchi lanciati dall’aviazione del governo siriano di Damasco e dalla Russia nel governatorato di Idlib, lanciando centinaia di razzi contro le postazioni delle Forze armate siriane. Il giorno prima diversi raid aerei condotti dalle aviazioni di Russia e Siria avevano colpito un campo di addestramento della fazione ribelle sostenuta da Ankara Faylaq al Sham, vicino al confine turco, nella provincia di Idlib, uccidendo 78 combattenti e ferendone altri 90. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, i ribelli siriani filo-turchi hanno bombardato con razzi e artiglieria pesante le postazioni dei combattenti filo-governativi nelle aree controllate dal governo di Damasco adiacenti a Idlib. (segue) (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE