SUDAFRICA

 
 
 

Sudafrica: presidente Ramaphosa in autoisolamento, è entrato in contatto con una persona positiva al Covid

Pretoria, 28 ott 09:43 - (Agenzia Nova) - Il presidente del Sudafrica, Cyril Ramaphosa, si è messo in isolamento fiduciario dopo essere entrato in contatto con una persona risultata positiva al Covid-19 durante una cena di raccolta fondi organizzata la scorsa settimana dalla Fondazione Adopt a School a Johannesburg. Lo riferisce la presidenza di Pretoria in una nota. "Il presidente non mostra sintomi in questo momento e, in linea con i protocolli sanitari, sarà testato se si manifesteranno sintomi", afferma la dichiarazione. “Il presidente svolgerà le sue funzioni a distanza e osserverà le linee guida previste”, conclude la nota. In precedenza lo stesso Ramaphosa aveva smentito le “voci allarmistiche" sulla possibile adozione di nuove misure più restrittive contro la pandemia dopo che il Paese ha registrato un'impennata di contagi nell'ultima settimana. Parlando ieri ai membri del Senato, il presidente ha dichiarato che, sebbene ci siano "segnali di preoccupazione per noi", non è vero che è imminente un ritorno al blocco di livello tre (lockdown generale). “Non voglio essere allarmista, non voglio che la nostra gente sia allarmata da voci come quella secondo cui torneremo al livello tre. Questo semplicemente non è vero. Se mai ci si arriverà, sarò io a consigliare alla nazione cosa fare”, ha detto Ramaphosa, il quale ha comunque sollecitato l'adesione alle misure di sicurezza. A marzo il Sudafrica fu uno dei primi Paesi ad imporre un blocco totale delle attività che prevedeva, fra le altre cose, la chiusura di tutti i confini nazionali, limitazioni alle riunioni pubbliche e agli spostamenti tra le province e forti restrizioni alla vendita di alcol e tabacco. Il Sudafrica è il Paese africano maggiormente colpito dalla pandemia con oltre 700 mila casi e 19 mila decessi. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE