SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Guinea-Conakry, almeno 21 morti nelle proteste post-elettorali

Conakry, 27 ott 13:15 - (Agenzia Nova) - Almeno 21 persone sono morte nei disordini seguiti alle contestate elezioni presidenzialiin Guinea dello scorso 18 ottobre, che hanno sancito la rielezione ad un terzo mandato del presidente Alpha Condé. Lo ha riferito l’emittente televisiva statale “Rtg”, secondo cui gli scontri tra i sostenitori dell'opposizione e le forze di sicurezza sono proseguiti dallo scorso fine settimana, quando la Commissione elettorale ha confermato la vittoria di Condé. Secondo i dati ufficiali diffusi dalla Commissione, Condé ha vinto al primo turno le elezioni presidenziali con il 59,41 per cento dei voti davanti al candidato di opposizione Cellou Dalein Diallo, fermo al 33,5 per cento. Quest’ultimo ha tuttavia denunciato brogli e si è autoproclamato vincitore. Riuniti nel Fronte per la difesa della Costituzione (Fncd), gli attivisti di opposizione e società civile contestano da mesi a Condè una gestione personalistica del potere, culminata quest’anno con l’approvazione di una modifica costituzionale che lo ha autorizzato a presentarsi nuovamente per la rielezione, violando il limite dei due mandati previsto dalla versione originaria della Costituzione. Da allora, le proteste scaturite dalla contestata riforma sono andate avanti per mesi, sfociando in frequenti scontri con la polizia che hanno provocato, secondo le stime di Amnesty International, almeno 50 morti nell’ultimo anno. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE