ISRAELE

 
 
 

Israele: presidente parlamento annulla voto su commissione inchiesta sottomarini

Gerusalemme, 21 ott 18:08 - (Agenzia Nova) - Il presidente della Knesset, il parlamento israeliano, Yariv Levin - esponente del partito Likud - ha annullato il voto elettronico che aveva in precedenza approvato la creazione di una commissione parlamentare d'inchiesta sul cosiddetto affare dei sottomarini. La vicenda ruota intorno all'ipotesi che il primo ministro, Benjamin Netanyahu, sarebbe intervenuto per acquistare altri sottomarini dalla Germania, contro la posizione dell'establishment della sicurezza. Oggi la Knesset ha tenuto un voto elettronico e la maggioranza dei membri della Knesset ha approvato l'apertura di una commissione parlamentare d'inchiesta. Tuttavia, Miki Zohar del Likud - il partito di Netanyahu - ha affermato di aver chiesto un voto per appello nominale piuttosto che elettronico, e che il suo voto elettronico non sarebbe stato registrato. Levin ha poi annullato i risultati del voto, dicendo che il primo voto o non era stato annunciato o era stato annunciato "a bassa voce". Nel filmato della Knesset si può ascoltare l'annuncio dell'inizio del voto, che appare anche sul conto alla rovescia in fondo alla sala, evidenzia il quotidiano "Haaretz". L'opposizione ha contestato il primo ministro dopo la decisione di Levin, pronunciando slogan come "Vergogna". La commissione d'inchiesta avrebbe potuto far luce su una serie di episodi che potrebbero portare diversi alleati di Netanyahu ad affrontare accuse penali. Dopo l'annullamento della prima sessione, la mozione è stata respinta in seconda battuta. Il leader dell'opposizione Yair Lapid, il cui partito Yesh Atid-Telem ha appoggiato la mozione, ha detto che il comportamento del governo ha annullato il ruolo della Knesset nella democrazia israeliana. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE