MYANMAR

 
 
 

Myanmar: tre candidati del partito al governo ostaggi del gruppo armato Arakan

Naypyidaw, 20 ott 13:21 - (Agenzia Nova) - Un gruppo armato dell'Esercito di Arakan (Aa) nello Stato di Rakhine, in Myanmar, ha reso noto ieri, 19 ottobre, di aver preso in ostaggio la scorsa settimana tre candidati alle elezioni del partito di Aung San Suu Kyi, la Lega nazionale per la democrazia (Nld). Il gruppo ribelle, che da due anni porta avanti un confronto contro i militari per ottenere una maggiore autonomia per la popolazione dello Stato di Rakhine, accusa il partito Nld di essere complice per aver permesso "atrocità" militari contro civili nel Rakhine, ma si è detto disposto a liberare i tre ostaggi in cambio del rilascio degli studenti arrestati mentre protestavano contro la guerra e di altre persone innocenti detenute dalle autorità. La Lega nazionale per la democrazia ha confermato che i tre ostaggi – due donne e un uomo – sono stati rapiti durante la campagna elettorale nel Rakhine in vista delle elezioni dell'8 novembre. Il portavoce della Nld, Myo Nyunt, ha detto che il partito è "profondamente preoccupato" per i colleghi scomparsi. "Denunciamo e respingiamo qualsiasi atto che possa nuocere a elezioni libere e corrette", ha detto Myo. Nel Rakhine la maggior parte dei seggi parlamentari sono occupati dagli oppositori nazionalisti alla leader Aung San Suu Kyi. Il comitato elettorale del paese ha dichiarato sabato 17 ottobre che più della metà dei seggi elettorali inizialmente previsti nello Stato non saranno aperti a causa del clima di tensione. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE