USA

 
 
 

Usa: coronavirus, i Cdc ampliano la definizione di "contatto ravvicinato" per il contagio

New York, 21 ott 23:36 - (Agenzia Nova) - I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) negli Stati Uniti hanno ampliato la loro definizione di "contatto ravvicinato" con coloro che sono positivi al coronavirus, affermando ora che anche brevi incontri multipli possono portare alla trasmissione del virus. Lo riporta il sito di approfondimento politico "The Hill". La precedente definizione di "contatto ravvicinato", che viene utilizzata per determinare chi deve essere messo in quarantena, era di stare a meno di un metro e 80 da una persona infetta per almeno 15 minuti. Il nuovo standard ora definisce il contatto ravvicinato come un contatto entro 1 metro e 80 da una persona infetta per almeno 15 minuti in un periodo di 24 ore, chiarendo che contano anche gli incontri multipli separati che si sommano a più di 15 minuti. Il cambiamento avviene dopo che i "Cdc" e i funzionari sanitari del Vermont hanno pubblicato un rapporto che ha rilevato che un dipendente della prigione del Vermont ha contratto il virus dopo "brevi incontri multipli" con detenuti che in seguito sono risultati positivi. I 22 incontri hanno aggiunto fino a 17 minuti su un turno di otto ore, ha detto il rapporto. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE