ENERGIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Energia: Lega, con passaggio a mercato libero caro bollette (2)

Roma, 21 ott 17:27 - (Agenzia Nova) - “Nonostante la cessazione del regime di maggior tutela sia già stato oggetto di tre successivi rinvii, il Ministero dello Sviluppo Economico non ha ancora definito con un proprio decreto ministeriale le modalità e i criteri per un ingresso consapevole dei clienti finali nel mercato, né le condizioni, i criteri e i requisiti per l'iscrizione, la permanenza e l'esclusione degli iscritti in un elenco dei soggetti abilitati alla vendita di energia elettrica e gas naturale ai clienti finali - spiegano Arrigoni e Ripamonti -. Il termine di emanazione dei due decreti, maggio 2020, è ampiamente trascorso e nel frattempo l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato 13 procedimenti istruttori nei confronti di altrettante società per mancanza di trasparenza o condotte commerciali aggressive. Queste evidenti criticità, unitamente alla scarsa campagna di informazione istituzionale, anche in relazione all'esistenza del Portale Offerte e del Portale Consumi già operativi ma assolutamente sconosciuti, creano condizioni di incertezza, scarsa trasparenza e un caro bollette e devono richiamare il Governo ad intervenire con urgenza: quali sono le tempistiche di emanazione dei decreti ministeriali e per l’istituzione dell’Elenco venditori al fine di qualificare gli stessi soggetti e per prevenire e contrastare condotte opportunistiche e scorrette? La Lega, lo ribadiamo, è per la liberalizzazione del mercato, ma al ministro Patuanelli – considerati ritardi e responsabilità – chiediamo di valutare l’opportunità di un nuovo rinvio dell’entrata in vigore del superamento delle tutele, per salvaguardare soprattutto famiglie e microimprese”. (com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE