DIFESA

 
 
 

Difesa: Polonia, investimenti nel settore al 2,30 per cento del Pil nel 2020

Varsavia, 21 ott 15:47 - (Agenzia Nova) - Secondo il nuovo rapporto della Nato un terzo dei paesi aderenti all'Alleanza atlantica, compresa la Polonia, soddisfa i requisiti di spesa per la difesa. Questo è il risultato dell'ultimo rapporto pubblicato dal quartier generale della Nato che analizza paese per paese se gli investimenti nella difesa raggiungono il 2 per cento del Pil. A soddisfare il parametro sono 10 paesi su 30, oltre agli Stati Uniti, che sono il leader, ci sono Grecia, Regno Unito, Romania, Estonia, Lettonia e la Polonia al sesto posto con spese al livello del 2,30 per cento del Pil, seguita da Lituania, Francia e Norvegia. Nel rapporto Nato si legge che quest'anno sarà il sesto anno consecutivo in cui gli alleati in Europa e Canada hanno aumentato la spesa per la difesa, l'aumento è del 4,3 per cento. La questione della spesa per la difesa ha creato tensioni nelle relazioni tra Usa e Europa negli ultimi anni. L'attuale presidente statunitense Donald Trump non ha risparmiato critiche agli alleati per investimenti insufficienti nel settore della difesa. (Vap)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE