LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Libia: prosegue la stretta di Bashaga contro la corruzione e le milizie a Tripoli (3)

Tripoli, 20 ott 13:25 - (Agenzia Nova) - Solo pochi giorni fa, il ministero dell'Interno del Gna ha confermato l'arresto di Abd al Rahman Milad, soprannominato "Bija", ufficiale della Guardia costiera libica accusato di traffico di esseri umani e contrabbando di carburante. Le manette sono scattate su ordine del Procuratore generale libico, in collaborazione con l'Interpol che ha spiccato un mandato di cattura internazionale, su richiesta del Comitato sanzioni delle Nazioni Unite. Fonti libiche hanno spiegato ad "Agenzia Nova" che l'arresto di Bija potrebbe essere il primo di una lunga serie il cui obiettivo è quello di accreditare Bashaga come uomo forte della Tripolitania e successore affidabile di Sarraj, in quanto capace di contenere lo strapotere e gli abusi delle milizie armate. L’impressione è che la Turchia stia puntando su Bashaga per limitare lo strapotere dei gruppi armati e avere in Libia un governo più funzionale ai suoi interessi. (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE