USA

 
 
 

Usa: Corte suprema si pronuncerà su politiche migratorie dell’amministrazione Trump

New York, 19 ott 17:44 - (Agenzia Nova) - La Corte suprema degli Stati Uniti ha accettato oggi di esprimersi su due dispute riguardanti le politiche migratorie dell’amministrazione del presidente Donald Trump, in particolare sull’utilizzo di fondi militari per la costruzione del muro al confine con il Messico e sull’ordine ai richiedenti asilo di restare in Messico durante lo studio dei loro casi in tribunale. Secondo la stampa locale, è probabile le audizioni partano dopo l’eventuale conferma di Amy Coney Barrett come terzo giudice scelto dal presidente Trump alla Corte suprema. A chiedere l’intervento dei giudici su entrambi i casi è stata la stessa amministrazione, entrata in conflitto con tribunali minori. Nel primo caso, la Casa Bianca ha impugnato la sentenza dello scorso giugno di una corte d’appello federale della California che ha giudicato illegale l’uso di 2,5 miliardi di dollari che il Congresso aveva destinato al Pentagono per la costruzione del muro sul confine Usa-Messico. Il secondo caso riguarda i Protocolli di protezione dei migranti (Mpp), in base ai quali i richiedenti asilo negli Usa, molti dei quali provenienti dall’America centrale, devono restare in Messico mentre i loro casi vengono discussi in tribunali statunitensi. Secondo i giudici californiani, gli Mpp violano la legge sull’immigrazione e contravvengono le norme internazionali sul rispetto dei diritti umani. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE