UE

 
 
 

Ue: colloquio Borrell con ministro Esteri saudita, focus su relazioni bilaterali, iniziative e sviluppi regionali

Bruxelles, 29 set 18:15 - (Agenzia Nova) - Le relazioni bilaterali tra Unione europea e Arabia Saudita, le iniziative congiunte nel contesto della presidenza saudita del G20 e gli sviluppi regionali. Sono i temi affrontati oggi dall'Alto rappresentante dell'Unione europea per la politica estera e di sicurezza, Josep Borrell, con il ministro degli Affari esteri del Regno dell'Arabia Saudita, Faisal Bin Farhan Al Saud. Lo si apprende dal Servizio europeo per l'azione esterna (Seae) che ha spiegato che Borrell ha ribadito l'intenzione dell'Ue di rafforzare l'impegno bilaterale e la cooperazione con l'Arabia Saudita attraverso la conclusione di un accordo di cooperazione tra il Seae e il ministero degli Affari esteri saudita e di intensificare il dialogo sui diritti umani, a cui l'Ue attribuisce grande importanza. Borrell e la controparte hanno discusso anche della cooperazione in corso tra l'Ue e l'Arabia Saudita nella risposta alla pandemia di coronavirus nel quadro della presidenza saudita del G20.

Entrambi hanno accolto con favore il successo della conferenza internazionale di impegno tenutasi a maggio, co-presieduta dalla Commissione europea e dall'Arabia Saudita come presidente di turno, volta a raccogliere fondi da destinare alla cooperazione globale nella ricerca di vaccini e trattamenti di risposta alla pandemia di Coronavirus. Le parti hanno sottolineato il loro impegno a sostenere gli sforzi internazionali volti ad accelerare il processo di produzione del vaccino e garantire la sua equa distribuzione. Nel quadro del mandato conferitogli dai ministri degli Affari esteri dell'Ue, Borrell ha ribadito la volontà dell'Ue di contribuire all'allentamento della tensione nella regione del Golfo, a sostenere il dialogo e a promuovere una soluzione politica regionale. L'Alto rappresentante ha anche ricordato il sostegno dell'Ue all'inviato speciale delle Nazioni Unite per lo Yemen, Martin Griffiths, e ha invitato tutte le parti a cooperare per porre fine al tragico conflitto. La discussione ha riguardato anche gli ultimi sviluppi relativi alla situazione nel Mediterraneo orientale, in Libano, Libia, Iraq, Sahel, la situazione della transizione sudanese e nel Corno d'Africa. (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE