Esteri

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

I fatti del giorno - Africa sub-sahariana

Roma, 28 set 17:00 - (Agenzia Nova) - Tanzania: candidato di opposizione Lissu denuncia "attacco della polizia" al suo convoglio - Il candidato di opposizione alla presidenza della Tanzania, Tundu Lissu, ha accusato le forze di polizia di aver scagliato dei gas lacrimogeni contro il convoglio su cui viaggiava nella zona di Nyamongo, nel nord del Paese, e di aver aggredito i suoi sostenitori. In un post pubblicato su Twitter con un video, il candidato di Chadema afferma che la fila di veicoli che lo accompagnava ad un comizio elettorale è stata oggetto di un "massiccio attacco con gas lacrimogeni" da parte della polizia locale, "nel tentativo di bloccare il nostro percorso verso il comizio", accusando gli agenti di aver anche "brutalmente bastonato e ferito" i suoi sostenitori. Rientrato in Tanzania ad agosto dopo diversi anni di esilio in Belgio, Lissu è stato designato candidato ufficiale del partito Chadema, la principale formazione di opposizione, per le elezioni presidenziali del prossimo 28 ottobre. Il Consiglio nazionale del partito ha approvato la sua nomina con 405 voti su 442, contro i 36 voti ottenuti dal suo principale sfidante, l'ex ministro del Turismo Lazaro Nyalandu. Lissu era fuggito dal paese per un breve periodo dopo essere sopravvissuto a un tentativo di omicidio nella capitale Dodoma nel settembre 2017. Ora sfiderà il presidente in carica John Magufuli, che correrà per un secondo mandato, di cui è stato uno dei più duri critici negli ultimi anni. (segue) (Res)
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE