GRECIA

 
 

Grecia: forze armate in allerta per le nuove esplorazioni marittime turche

Atene, 21 lug 2020 18:20 - (Agenzia Nova) - Le Forze armate greche sono in Stato di allerta a seguito dall’avvio di una campagna di indagine sismica a sud est dell’isola greca di Castelrosso (Kastellorizo in greco, Maïs in turco), situata a soli 4 chilometri dalle coste turche, da parte della nave di esplorazione turca Oruc Reis. Lo riferisce il quotidiano di Atene “Kathimerini”. L’avvio della campagna di indagine sismica era stata annunciata nei giorni scorsi dal ministro dell’Energia turco Fatih Donmez. La campagna durerà fino al 2 agosto. Secondo la stampa greca, è stata osservata oggi una maggiore attività presso la base navale turca di Aksaz che ha messo in allarme Atene e la Marina ellenica. A seguito di questi sviluppi, il capo di Stato maggiore della Difesa greco, Konstantinos Floros, ha anticipato il suo ritorno da Cipro. Sempre secondo la stampa greca, oggi due caccia F-16 turchi sarebbero entrati nello spazio aero greco e sorvolato le isole di Strongyli e Megisti vicino a Kastellorizo ad un'altitudine di 12.500 piedi (3.810 metri).

Intanto, oggi, durante la sua visita ad Atene, il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, ha dichiarato che la Turchia deve interrompere le sue campagne di perforazioni petrolifere per la ricerca di eventuali giacimenti di petrolio e gas nel Mediterraneo orientale se vuole compiere progressi nei rapporti con l’Unione europea. Le dichiarazioni del ministro tedesco giungono dopo l’annuncio fatto la scorsa settimana dal responsabile della diplomazia turca, Mevlut Cavusoglu, sull’avvio di una campagna di ricerca sismica nel Mediterraneo orientale sulla base di un accordo di demarcazione dei confini marittimi, contestato dalla comunità internazionale, con il Governo di accordo nazionale libico (Gna). "Per quanto riguarda le perforazioni della Turchia nel Mediterraneo orientale, abbiamo una posizione molto chiara: il diritto internazionale deve essere rispettato, quindi i progressi nelle relazioni Ue-Turchia sono possibili solo se Ankara interrompe le provocazioni nel Mediterraneo orientale", ha dichiarato Maas. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE