ENERGIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Energia: viceministra Sereni, transizione energetica favorisce pace e stabilità

Roma, 26 set 17:53 - (Agenzia Nova) - L'energia ha sempre giocato un ruolo fondamentale nella geopolitica globale e, nell'ultimo secolo, gli assetti geopolitici sono stati segnati dall'approvvigionamento petrolifero. Al contempo, gli incendi, lo scioglimento della calotta polare, i fenomeni metereologici estremi e l'impatto di questi sulla biosfera sono i segnali concreti di una tragica emergenza ambientale. Tutto questo mentre, a causa di Covid-19, stiamo vivendo la peggiore crisi economica dal 1929. Lo scrive sul suo blog la viceministra degli Esteri Marina Sereni a proposito della Quarta edizione del Seminario promosso e organizzato da Globe, l'Associazione nazionale per il clima, e il World Energy Council-Italia sul tema Green New Deal, tenutosi in questi giorni a Trevi, in provincia di Perugia, a cui ha partecipato. "Immaginare una crescita economica realizzata contenendo le emissioni di CO2 - spiega Sereni - non basta più, bisogna pensare a un mondo diverso. Ci vorrà coraggio, determinazione e capacità di innovazione per portare avanti la rivoluzione energetica già in atto. Una rivoluzione che deve essere nel segno di politiche di decarbonizzazione sempre più avanzate e di investimenti nelle tecnologie rinnovabili e, soprattutto, nel segno di un forte senso di responsabilità e sensibilità sociale". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE