YEMEN

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Yemen: ribelli Houthi e governo Aden concordano su scambio di 1.080 prigionieri

Abu Dhabi, 27 set 11:37 - (Agenzia Nova) - I ribelli sciiti Houthi, sostenuti dall’Iran, e il governo riconosciuto con sede ad Aden, appoggiato dalla coalizione militare guidata dall’Arabia Saudita, hanno concordato lo scambio di circa 1.000 prigionieri tra cui 19 militari sauditi, nell’ambito dei colloqui sponsorizzati dalle Nazioni Unite. Secondo quanto riporta l’emittente “al Arabiya”, l’inviato speciale delle Nazioni Unite, Martin Griffiths, e un funzionario del Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr) dovrebbero tenere un briefing questo pomeriggio con notizie più dettagliate riguardanti l’accordo al termine di una riunione di una settimana in Svizzera della squadra che sovrintende l’accordo di scambio di prigionieri concordato nei colloqui organizzati in Svezia nel dicembre 2018. I ribelli sciiti Houthi e le forze del governo riconosciuto avrebbero raggiunto un accordo su un elenco di 1.080 prigionieri in quello che sarebbe stato il più grande scambio dall’inizio dei colloqui alla fine del 2018."Quello che conta per noi portare a termine lo scambio di prigionieri e non solo firmare gli accordi sulla carta”, ha sottolineato questa mattina sul suo profilo Twitter il funzionario politico del movimento sciita che dalla seconda metà del 2014 controlla la capitale dello Yemen Sana’a, Mohammed Ali al Houthi. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE