ISRAELE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Israele: Massolo (Fincantieri) a “Nova”, annessione dipenderà dal prezzo politico che pagherà Netanyahu

Roma , 02 lug 12:45 - (Agenzia Nova) - La decisione del governo israeliano di procedere o meno con l’annessione di parti della Cisgiordania dipende dalla percezione del prezzo politico che l’attuale primo ministro, Benjamin Netanyahu, riterrà di dover pagare. Lo ha dichiarato ad “Agenzia Nova” l'ambasciatore Giampiero Massolo, presidente dell'Istituto per gli studi di politica internazionale (Ispi) e di Fincantieri, commentando la possibile annessione di circa il 30 per cento della Cisgiordania e della Valle del Giordano, secondo il piano illustrato lo scorso gennaio dall’amministrazione statunitense guidata da Donald Trump. La “questione della sicurezza è una considerazione frenante, ma non dirimente”, ha chiarito il diplomatico, spiegando che anche gli aspetti giuridici non sono prevalenti nella decisione che verrà presa. Massolo ha sottolineato che il tema della sicurezza potrebbe “essere accomodato con un’annessione che non sia eccessiva”. L’annessione “avverrà solo se Netanyahu avrà la consapevolezza che per farlo non dovrà pagare prezzi politici. Se dovesse avere la percezione che dovrà pagare prezzi politici in termini di rapporti con gli Stati Uniti, in termini di popolarità interna, di precarizzazione ulteriore del governo, frenerà sulla questione”, ha chiarito il presidente di Ispi. Al contrario, “se Netanyahu dovesse avere la percezione che al di là delle reazioni scolastiche, come il raffreddamento dei rapporti, non vi sarà altro non si fermerà”. (segue) (Mom)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE