LIBIA

 
 
 

Libia: Sirte e la Banca Centrale al centro della soluzione

Tripoli, 25 set 09:28 - (Agenzia Nova) - Le parti libiche stanno facendo progressi verso una soluzione politica e, secondo fonti alla Camera dei rappresentanti di Tobruk, è stato stabilito che la città di Sirte sarà la sede del nuovo governo e del Consiglio presidenziale. Secondo una fonte parlamentare, citata dal quotidiano “Libya Akhbar”, è stato anche deciso di formare una forza congiunta che includa comandanti di polizia e personale dell'esercito di Cirenaica, Fezzan e Tripoli, con l'obiettivo di mettere in sicurezza Sirte e Jufra. Le stesse fonti parlano di un accordo che prevede che la Banca centrale sia sotto supervisione internazionale o di una parte neutrale: ad essa dovrebbero essere trasferiti i proventi della produzione e dell'esportazione del petrolio libico. Le voci sull'intesa arrivano in vista di un nuovo ciclo di colloqui tra le parti libiche previsto in Marocco all'inizio della prossima settimana. Al centro delle discussioni vi saranno i meccanismi di selezione delle personalità che assumeranno le “posizioni sovrane” (cioè la guida delle principali istituzioni del paese), in preparazione alla scelta dei membri del nuovo Consiglio presidenziale. Le fonti hanno indicato che domenica 27 settembre riprenderanno le sessioni del dialogo libico con l'obiettivo di raggiungere un accordo definitivo sulle sette posizioni sovrane nel Paese e sui meccanismi di nomina, a condizione che l'accordo venga firmato. Le consultazioni tra le due delegazioni a Bouznika, in Marocco, prepareranno anche l'incontro di Ginevra che si terrà il prossimo ottobre. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE