CORONAVIRUS

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Coronavirus: Papa, ascoltare operatori sanitari e non solo compagnie farmaceutiche o finanziarie

Roma, 23 set 12:39 - (Agenzia Nova) - Ascoltare maggiormente gli operatori sanitari in prima linea e non solo le compagnie farmaceutiche per uscire dalla crisi sanitaria del coronavirus e applicare il principio di sussidiarietà, permettendo a tutte le persone di essere ascoltate. Sono alcune delle esortazioni espresse oggi da papa Francesco nel corso dell’udienza generale del mercoledì. Per uscire migliori da questa crisi, “che è una crisi sanitaria e al tempo stesso sociale, politica ed economica”, bisogna applicare il principio di sussidiarietà che permette a tutte le persone di essere ascoltate, ha sottolineato il Papa. “Pensiamo – ha aggiunto - alle grandi misure di aiuti finanziari attuate dagli Stati. Si ascoltano di più le grandi compagnie finanziarie anziché la gente o coloro che muovono l’economia reale. Si ascoltano di più le compagnie multinazionali che i movimenti sociali”. “O pensiamo anche al modo di curare il virus: si ascoltano più le grandi compagnie farmaceutiche che gli operatori sanitari, impegnati in prima linea negli ospedali o nei campi profughi. Questa non è la strada buona. Tutti vanno ascoltati, quelli che stanno in alto e quelli che stanno in basso. Per uscire migliori da una crisi, il principio di sussidiarietà dev’essere attuato, rispettando l’autonomia e la capacità di iniziativa di tutti, specialmente degli ultimi”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE