MYANMAR

 
 
 

Myanmar: coronavirus, obbligo di rimanere in casa in vigore a Yangon

Naypyidaw, 21 set 06:31 - (Agenzia Nova) - Il governo di Myanmar ha annunciato a partire da oggi l’obbligo di rimanere in casa per gli abitanti di Yangon, capitale commerciale ed economica del paese. L’ordinanza obbligherà tutti i lavoratori della città a lavorare da casa, mentre le scuole erano già chiuse per effetto di una precedente ordinanza tesa a contenere la pandemia. Il ministero della Salute birmano ha confermato ieri, 20 settembre, 671 nuovi casi di positività al coronavirus nel paese, senza precisarne la collocazione. Gran parte dei contagi registrati nel paese sarebbero però concentrati proprio a Yangon, che è la città più grande e popolosa del paese. Il bilancio complessivo della crisi pandemica a Myanmar è aumentato sino a 5,541 contagi e 92 decessi. La crisi ha esibito una decisa accelerazione la scorsa settimana, quando le autorità sanitarie del paese hanno iniziato a registrare centinaia di nuovi casi ogni giorno; nuovi contagi sono riemersi anche nello Stato occidentale di Rakhine, dove non se ne segnalavano da settimane.
(Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE