IRAQ

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Iraq: ministro degli Esteri Hussein, chiesto a Ue invio di osservatori a elezioni del giugno 2021

Baghdad, 19 set 11:37 - (Agenzia Nova) - L'Iraq ha chiesto all'Unione europea di inviare osservatori stranieri nel paese per le elezioni programmate per il giugno 2021 per rafforzare tra la cittadinanza la fiducia nel processo elettorale. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri iracheno, Fuad Hussein, al portale curdo-iracheno "Rudaw". Dopo essere stato in Germania e Belgio durante un tour europeo, Hussein si trova attualmente in Francia, da cui ha dichiarato che "una delle richieste fatte al parlamento europeo e all'Ue è stato che questi giochino un ruolo nella preparazione delle elezioni e inviino degli osservatori per monitorarli". Hussein ha aggiunto che il popolo iracheno non ha avuto fiducia dei risultati delle elezioni del maggio 2018, il che ha creato problemi al governo uscito dalle urne. "Vogliamo creare fiducia e una delle maniera per crearla è rendere le elezioni libere da brogli. Gli osservatori stranieri possono esserne testimoni. Se le elezioni sono libere da brogli, il popolo confiderà nel loro risultato". Hussein ha affermato che l'Unione europea ha acconsentito all'invio di propri osservatori. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE