IRAN

 
 
 

Iran: Francia, Germania e Regno Unito contro la scadenza Usa per reimporre le sanzioni

Berlino, 19 set 09:31 - (Agenzia Nova) - La Francia, la Germania e il Regno Unito e hanno dichiarato che le sanzioni delle Nazioni Unite nei confronti dell’Iran non saranno reimposte anche dopo la scadenza fissata dagli Stati per domani, domenica 20 settembre. In una lettera al Consiglio di sicurezza dell'Onu, i tre paesi europei hanno affermato che qualsiasi decisione di reimporre le sanzioni sarebbe del tutto "incapace di qualsiasi effetto giuridico". "Abbiamo lavorato instancabilmente per preservare l'accordo nucleare e rimaniamo impegnati in tal senso", hanno detto i paesi. Ad agosto, gli Stati Uniti hanno avviato un processo volto a reimporre le sanzioni delle Nazioni Unite contro l'Iran. Il ripristino delle sanzioni impedirà inoltre la scadenza del 18 ottobre di un embargo sulle armi convenzionali attualmente in vigore nei confronti dell'Iran. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha respinto la proposta degli Stati Uniti meno di una settimana dopo, citando una mancanza di consenso nell'organismo composto da 15 membri. Oltre una dozzina di paesi attualmente parte del Consiglio credono che la mossa di Washington sia senza valore poiché il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha ritirato il paese dall'accordo nucleare con l'Iran nel 2018. Tuttavia, gli Stati Uniti insistono sul loro diritto legale di ripristinare le sanzioni, utilizzando una procedura controversa chiamata "snapback". (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE