ENERGIA

 
 
 

Energia: Marocco, entro il 2030 il 52 per cento da fonti pulite

Rabat , 17 set 09:38 - (Agenzia Nova) - Il Marocco ha aumentato la quota di energia pulita nel mix elettrico al 42 per cento entro il 2021, quota che dovrebbe salire al 52 per cento entro il 2030. L'ambasciatore, rappresentante permanente del Marocco presso le Nazioni Unite, Omar Hilale, ha spiegato la scelta del Marocco, sotto la guida di re Mohammed VI, per le energie nuove e rinnovabili, in un articolo pubblicato dalla Fondazione Dag Hammarskjoeld e dall'Ufficio delle Nazioni Unite del fondo fiduciario multi-stakeholder. In questa analisi dal titolo "Il finanziamento dell'azione per il clima e la transizione energetica durante la crisi del Covid-19", Hilale sottolinea l'esperienza del Marocco nella transizione energetica e la politica del regno di orientarsi verso la finanza verde e le energie rinnovabili. "Questa è una scelta strategica rilevante che trova il suo posto nel difficile clima economico che il mondo deve affrontare oggi", sostiene. L'ambasciatore aggiunge che il Marocco dà l'esempio di un Paese preoccupato di garantire la propria sicurezza energetica, nel rispetto dei propri impegni nella lotta al riscaldamento globale.
(Mar)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE