LIBANO

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Libano: le reazioni della stampa agli accordi di normalizzazione di Emirati e Bahrein con Israele

Beirut, 16 set 10:14 - (Agenzia Nova) - La stampa nazionale del Libano - paese ancora formalmente in guerra con Israele - reagisce agli accordi di normalizzazione con lo Stato ebraico firmati ieri a Washington da Bahrein ed Emirati Arabi Uniti oscillando tra lo scetticismo e l'aperta ostilità. Il quotidiano francofono "L'Orient Le Jour" esprime dubbi sulla "portata storica" degli accordi, "che non potrà essere valutata se non sul lungo termine". La testata cita gli accordi di pace firmati da Egitto e Giordania nel 1979 e nel 1994 rispettivamente come eventi ai tempi qualificati come storici ma poi rivelatisi incapaci di porre effettivamente fine al conflitto, aprire la strada alla cooperazione securitaria ed economica o ancora di modificare il sentimento popolare anti-israeliano largamente diffuso nei paesi arabi. Quanto agli accordi conclusi da Manama e Abu Dhabi, "L'Orient Le Jour" evidenzia come i due paesi non siano mai stati in guerra con Israele e quindi le loro ripercussioni sul processo di pace siano probabilmente risibili. Evidenziando la vaghezza degli accordi il quotidiano libanese sottolinea poi come l'elemento anti-iraniano sia al centro di un'intesa in cui la questione palestinese gioca un ruolo di scarsissima rilevanza. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE