NAGORNO-KARABAKH

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Nagorno-Karabakh: Azerbaigian contro i reinsediamenti illegali degli armeni nei territori occupati (2)

Roma, 14 set 19:18 - (Agenzia Nova) - "La popolazione reinsediata nei nostri territori occupati è diventata vittima della politica spericolata e avventurista dell'Armenia. La politica di insediamento illegale nei territori occupati dell'Azerbaigian non ha validità e l'Azerbaigian rifiuta categoricamente il suo esito", ha sottolineato l'assistente del presidente. Hajiyev ha affermato anche che l'Armenia starebbe usando come mercenari le persone del Libano e della Siria reinsediate nei territori occupati. "L'Armenia mira ad alterare la situazione demografica nei territori occupati dell'Azerbaigian perseguendo la politica degli insediamenti illegali. La stessa politica è una flagrante violazione del diritto internazionale umanitario, inclusa la Convenzione di Ginevra del 1949. Secondo la Quarta Convenzione di Ginevra relativa alla protezione delle persone civili in tempo di guerra, la potenza occupante non può trasferire la sua popolazione civile nel territorio che occupa ", ha detto l'assistente. "Secondo il diritto internazionale, il perseguimento di una politica di insediamento illegale da parte della potenza occupante nei territori occupati, dovrebbe essere classificato come un crimine militare. A questo proposito, la politica degli insediamenti illegali dell'Armenia nei territori occupati dell'Azerbaigian è un crimine militare ", ha osservato Hajiyev. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE