NAGORNO-KARABAKH

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Nagorno-Karabakh: Azerbaigian contro i reinsediamenti illegali degli armeni nei territori occupati (3)

Roma, 14 set 19:18 - (Agenzia Nova) - "Ironia della sorte, tali azioni sono considerate un crimine dalla stessa legislazione dell'Armenia. Nell'articolo 390 del codice penale armeno, la deportazione della popolazione locale da parte della potenza occupante e il trasferimento della sua popolazione nei territori occupati è una grave violazione del diritto internazionale umanitario, punibile con 8-12 anni di reclusione", ha detto l'assistente del presidente ripreso nel comunicato. Hajiyev ha sottolineato che "l'atto di aggressione" dell'Armenia perpetrato in direzione del distretto di Tovuz in Azerbaigian, lungo il confine di Stato tra i due paesi questo luglio sarebbe un tentativo di effettuare un'operazione di sovversione attraverso la linea di contatto, rivelando che l'Armenia si starebbe preparando per l'ennesima provocazione. "Inoltre, negli ultimi giorni, l'Armenia ha ricominciato a dichiarare esplicitamente, attraverso il suo regime fantoccio in Karabakh, la sua intenzione di occupare altre aree dell'Azerbaigian e ha minacciato di lanciare un attacco missilistico sulla città di Ganja , ha affermato l'assistente. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE