MIGRANTI, IL MINISTRO DELL'INTERNO FRANCESE

 
 
 

Migranti, il ministro dell'Interno francese: "Pronti ad aiutare l'Italia sui ricollocamenti"

Migranti, il ministro dell'Interno francese:
Roma, 02 ago 10:33 - (Agenzia Nova) - La Francia è pronta a fare la sua parte per aiutare l’Italia sui ricollocamenti dei migranti. Lo ha detto il ministro dell’Interno francese, Gérald Darmanin, in un’intervista al quotidiano “La Repubblica”. “Abbiamo davanti sfide comuni e dobbiamo affrontarle insieme”, ha spiegato Darmanin dopo l’incontro di venerdì con l’omologa italiana Luciana Lamorgese per la sua prima visita all'estero. “Ho confermato alla ministra Lamorgese che la Francia, pur avendo un’attitudine di fermezza di fronte all’immigrazione illegale, prenderà la sua giusta parte nel ricollocamento dei migranti, come ha fatto finora. E soprattutto uniremo la nostra voce a quella dell’Italia per ottenere il contributo degli altri Paesi europei per dare corpo alla solidarietà europea”, ha spiegato Darmanin secondo cui “la solidarietà europea sull’immigrazione non è più un’opzione ma una necessità e una priorità”. Per questo, ha ricordato il ministro dell’Interno di Parigi, “i problemi dell’Italia sono i problemi dell’Europa intera”.

Darmanin ha osservato come sia necessario “applicare massima fermezza per porre fine all’immigrazione illegale verso l’Ue e unire i nostri sforzi per organizzare i rimpatri di chi è in situazione irregolare”. Al tempo stesso, ha proseguito, “dobbiamo essere in misura di offrire garanzie sul diritto d’asilo e in questo contesto l’Italia non può essere lasciata sola. È la sfida delle discussioni europee che avremo in autunno sulla riforma del diritto di asilo”. Il ministro francese ha sottolineato che è necessario “aiutare l’Italia ad evitare gli sbarchi sulle sue coste e a rafforzare il controllo del confine esterno, che è il nostro confine comune. Ho dato per esempio la mia disponibilità per lavorare in modo congiunto sull’attuale crisi in Tunisia”. Su questo punto Darmanin ha affermato che le relazioni tra Parigi e le autorità tunisine sono strette. “Nelle prossime ore parlerò con il nostro ministro degli Esteri per proporgli un’azione coordinata insieme all’Italia verso il governo di Tunisi. L’Europa deve aiutare la Tunisia a superare la grave crisi economica che attraversa”, ha dichiarato il capo del dicastero dell’Interno francese.

Secondo Darmanin, inoltre, la situazione in Libia resta molto preoccupante. “Non solo nei campi profughi. Dobbiamo impegnarci insieme - Francia, Italia ed Europa per proseguire il processo di stabilizzazione del paese avviato dalla conferenza di Berlino”. Il ministro francese ha osservato che “l’urgenza in Libia è quella di stabilizzare il Paese. È necessario restituire la sua sovranità al popolo libico attraverso un processo democratico. Oggi la Libia è purtroppo teatro di battaglie tra potenze straniere. La Francia deplora queste ingerenze”. (Res)
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE