SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Mediterraneo orientale, Erdogan, chi attaccherà navi turche “pagherà un prezzo pesante”

Ankara, 14 ago 13:30 - (Agenzia Nova) - Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan ha avvertito che chi attaccherà le navi da esplorazione sismica di idrocarburi nel Mediterraneo orientale “pagherà un prezzo pesante”. Durante una conferenza del partito Giustizia e sviluppo (Akp) ha inoltre accennato ad un attacco da parte di una unità della Marina greca contro la Oruc Rais che sta conducendo esplorazioni nei pressi dell’isola greca di Kastellorizo (Castelrosso). "Abbiamo detto loro, non osate attaccare la nostra Oruc Reis. Pagherete un caro prezzo se ci attaccate. E hanno ottenuto la loro prima risposta oggi", ha dichiarato Erdogan, senza fornire altri dettagli. Secondo il sito greco “Ekhatimerini”, le dichiarazioni di Erdogan sono state interpretate dagli analisti locali come un tentativo di sostenere le accuse non confermate dai media turchi secondo cui la fregata della marina ellenica Limnos avrebbe subito danni dopo una collisione con una nave turca. Le tensioni tra la Turchia e la Grecia si sono intensificate in questi giorni dopo che Ankara ha ripreso la campagna di esplorazione di idrocarburi condotta dalla Oruc Reis a poche miglia nautiche dalle acque territoriali greche. La nave da ricerca sismica è accompagna da diversi assetti della Marina militare turca. La Grecia ha risposto inviando le proprie navi nell'area per monitorare le attività della Turchia. Tuttavia il ministero della Difesa greco ha negato il presunto attacco della Marina greca contro la nave turca. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE