CINA

 
 
 

Cina: vendite al dettaglio in calo, ripresa più lenta del previsto

Pechino, 14 ago 12:28 - (Agenzia Nova) - La ripresa economica della Cina dopo l’emergenza coronavirus è più lenta di quanto previsto dagli analisti. Lo indicano i dati pubblicati oggi dall’Ufficio nazionale di statistica. Lo scorso mese le vendite al dettaglio sono calate dell’1,1 per cento rispetto a un anno fa, nonostante gli esperti sentiti da “Bloomberg” avessero previsto che luglio sarebbe stato il primo mese positivo per i consumi dopo la crisi. Le vendite al dettaglio erano calate anche dell’1,8 per cento a giugno e del 2,8 per cento a maggio. La contrazione, afferma oggi il quotidiano edito a Hong Kong “South China Morning Post”, continua ad allargare il divario tra la produzione industriale e il consumo, con il governo che fa fatica a incoraggiare i cittadini a spendere.

Dopo il calo del primo trimestre, infatti, la produzione industriale a continuato a espandersi del 4,8 per cento nel mese di luglio rispetto allo stesso periodo di un anno fa, lo stesso ritmo già registrato il precedente mese di giugno. Del 6 per cento è cresciuta invece la produzione del settore manifatturiero anno su anno, mentre quella del settore minerario è diminuita di 2,6 punti percentuali. Secondo l’agenzia di stampa “Xinhua” gli investimenti fissi sono calati dell’1,6 per cento nei primi sette mesi del 2020, comunque in linea con le aspettative degli economisti e in netto miglioramento rispetto alla contrazione del 3,1 per cento nei primi sei mesi dell’anno e del 6,3 per cento nei primi cinque. Su base mensile, essi sono cresciuti di 4,8 punti percentuali, trainati in particolare dal settore delle costruzioni e dalla concessione di credito nel settore pubblico e privato. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE