MALESIA

 
 
 

Malesia: il governo rimuoverà il limite per l’assunzione di lavoratori stranieri

Kuala Lumpur, 14 ago 10:21 - (Agenzia Nova) - Il governo della Malesia ha deciso di rimuovere il limite imposto lo scorso mese per l’assunzione di lavoratori stranieri. Lo ha annunciato in una nota il ministro delle Risorse umane, Saravanan Murugan, spiegando che la misura è stata richiesta dai datori di lavoro di alcuni settori che necessitano di manodopera. Era stato lo stesso dicastero ad annunciare il mese scorso il limite alle assunzioni di lavoratori stranieri nei settori dell’edilizia e dell’agricoltura con l’obiettivo di aumentare le opportunità di lavoro per i cittadini malesiani colpiti dagli effetti economici della pandemia di coronavirus. Secondo il ministero, infatti, oltre 67 mila lavoratori malesiani e 4.700 stranieri hanno perso il posto a causa della crisi dall’inizio della pandemia al mese di luglio. “Tuttavia – ha spiegato Saravanan – alcuni datori di lavoro sostengono di avere ancora bisogno di lavoratori stranieri e hanno invitato il governo a ritirare il congelamento delle assunzioni di immigrati”. Il ministro ha tuttavia invitato gli imprenditori ad assumere lavoratori locali prima di considerare l’assunzione di immigrati che si trovano ancora in Malesia con un permesso di lavoro valido. Questi ultimi, qualora nuovamente assunti, dovranno lavorare nello stesso settore nel quale erano precedentemente impiegati. Secondo le stime del governo, la Malesia ospita circa 2,1 milioni di lavoratori stranieri con documenti in regola. (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE