MOLDOVA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Moldova: presidente Dodon, proteste agricoltori tentano di destabilizzare il paese prima delle elezioni

Chisinau, 14 ago 08:38 - (Agenzia Nova) - Le proteste degli operatori agricoli in Moldova sono un tentativo di destabilizzare la situazione in vista delle elezioni presidenziali previste per il primo novembre. Lo ha detto presidente della Moldova, Igor Dodon, dopo che ieri centinaia agricoltori provenienti da diverse regioni del paese si sono riuniti all'ingresso della capitale per chiedere l’aiuto delle autorità a causa delle difficoltà mostrate dal settore. I contadini hanno passato l'intera notte alla periferia di Chisinau e si aspettano di incontrare in mattinata il primo ministro, Ion Chicu. "Lo scopo delle proteste è alzare la tensione prima delle elezioni presidenziali, che si terranno in autunno. Secondo me, queste proteste sono un tentativo di destabilizzare la situazione al fine di aumentare le possibilità di qualche candidato in vista del voto e non hanno nulla a che fare con gli interessi dei cittadini", ha detto Dodon in un videomessaggio sulla sua pagina Facebook. Secondo il presidente, sono in preparazione anche altre proteste, in particolare, domenica nel centro della capitale è prevista un'azione simile sotto la guida dell'ex premier Maia Sandu. Le elezioni presidenziali in Moldova sono previste per il primo novembre. (segue) (Rob)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE