UE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Ue: i giovani svedesi sono i primi a lasciare il nucleo familiare, Italia al terz'ultimo posto

Bruxelles, 12 ago 08:34 - (Agenzia Nova) - I giovani di Svezia, Lussemburgo, Danimarca e Finlandia sono quelli che più facilmente lasciano la casa in cui hanno vissuto sino a quel momento con i genitori fra quelli dei 27 paesi membri dell’Ue. È quanto emerge da un’indagine condotta nel 2019 dall’istituto statistico europeo Eurostat e relativa alla fascia compresa fra i 25 e 34 anni. Nel 2019 i giovani che hanno lasciato prima le loro case sono quelli dei tre Stati membri settentrionali: Svezia (17,8 anni), Danimarca (21,1 anni) e Finlandia (21,8 anni), seguiti dal Lussemburgo (20,1 anni). Se si va a verificare la fascia di età prima dei 25 anni, invece, si aggiungono Estonia (22,2 anni), Francia (23,6 anni), Germania e Paesi Bassi (entrambi con una quota media di 23,7 anni). L'abbandono del nucleo familiare è spesso influenzato dal fatto che i giovani abbiano o meno una relazione con un partner o da motivi di studio, dal loro livello di indipendenza finanziaria, dalle condizioni del mercato del lavoro, dall'accessibilità economica degli alloggi ma anche da alcune peculiarità culturali. In media, nel 2019 i giovani dell'Ue hanno lasciato il nucleo familiare dei genitori all'età di 26,2 anni. Tuttavia, questa età varia in modo significativo fra gli Stati membri dell'Ue. (segue) (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE