CINA

 
 
 

Cina: Pechino ha raddoppiato in 4 anni i prestiti ai paesi più indebitati

Pechino, 07 ago 06:19 - (Agenzia Nova) - I prestiti concessi dalla Cina ai 68 paesi in via di sviluppo più indebitati del Globo sono raddoppiati nei quattro anni sino alla fine del 2018, arrivando ad eguagliare i finanziamenti concessi agli stessi paesi dalla Banca Mondiale, ed aumentando così l’influenza globale di Pechino. Lo scrive il quotidiano “Nikkei”, che menziona anche i rischi connessi alla cosiddetta “trappola del debito cinese”: il progressivo allineamento dei paesi indebitati agli obiettivi di politica estera, diplomatici ed economici della Cina. Nel 2018 il bilancio totale dei prestiti cinesi ai 68 paesi in questione si è attestato a 101,7 miliardi di dollari, secondo dati recentemente forniti da Pechino alla Banca mondiale. Il bilancio dei prestiti di quest’ultima agli stessi paesi ammontava quell’anno a 103,7 miliardi di dollari. Ildato segna un incremento del 90 per cento rispetto a quattro anni prima, mentre nel medesimo periodo l’esposizione dei 68 paesi alla Banca mondiale è aumentata del 40 per cento, e del 10 per cento nei confronti del Fondo monetario internazionale. Nei mesi scorsi la dipendenza da Pechino di diversi paesi in via di sviluppo si è estesa anche al finanziamento delle misure di contrasto alla pandemia di coronavirus. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE