MAURITIUS

 
 
 

Mauritius: disastro petrolifero, Giappone invia gruppo di esperti

Tokyo, 10 ago 06:14 - (Agenzia Nova) - Il Giappone invierà una squadra di soccorritori nelle Mauritius, in risposta al disastro petrolifero causato dall’arenamento di una nave cisterna della compagnia giapponese Mitsui O.S.k. Lines. Lo ha annunciato il ministero degli Esteri giapponese. Un primo gruppo di sei esperti ha già lasciato il Giappone oggi, 10 agosto. Le autorità delle Mauritius hanno proclamato lo stato di emergenza ambientale dopo la fuga di petrolio, nella giornata di venerdì7 agosto. Ieri, 9 agosto, Mitsui O.S.K. Lines ha annunciato che dalla nave arenata sono già riversate in mare oltre mille tonnellate di petrolio. “Siamo terribilmente spiacenti”, ha dichiarato il vicepresidente esecutivo della compagnia, Akihiko Ono, nel corso di una conferenza stampa a Tokyo. Il colosso dei trasporti marittimi ha annunciato di essersi attivato per risolvere il disastro in collaborazione con Nagashiki Shipping Co., l’azienda con sede a Okayama proprietaria della nave. Il petrolio pesante fuoriuscito dalla nave ha già raggiunto le spiagge dell’arcipelago dell’Oceano Indiano, suscitando grave preoccupazione per i danni all’ecosistema locale – incluse diverse specie di tartarughe e uccelli marini a rischio - e all’industria del turismo di quel paese.
(Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE