INDIA-PAKISTAN

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

India-Pakistan: scambio di accuse dopo attentato di Karachi (7)

Nuova Delhi, 01 lug 12:04 - (Agenzia Nova) - Il 23 giugno il governo dell’India ha chiesto al Pakistan di ridurre del 50 per cento l’organico della sua ambasciata a Nuova Delhi e contestualmente ha deciso di ridurre la propria presenza nell’ambasciata di Islamabad nella stessa proporzione. La decisione è stata trasmessa all’incaricato d’affari pakistano a Nuova Delhi, Gaurav Ahluwalia, convocato dal ministero, con l’indicazione di un termine di sette giorni per attuarla. Da parte indiana, si legge in una nota del ministero degli Esteri, è stata espressa preoccupazione per le attività dei funzionari dell’ambasciata pakistana, accusati di essere coinvolti in atti di spionaggio e in rapporti con organizzazioni terroristiche. Al tempo stesso è stata denunciata una campagna di intimidazione contro l’ambasciata indiana a Islamabad. Secondo Nuova Delhi “il comportamento del Pakistan e dei suoi funzionari non è conforme alla Convenzione di Vienna e agli accordi bilaterali sul trattamento dei funzionari diplomatici e consolari. Al contrario, è un elemento intrinseco di una più ampia politica di sostegno alla violenza e al terrorismo transfrontalieri”. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE