INDIA-PAKISTAN

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

India-Pakistan: caso Jadhav, Alta corte Islamabad concede tempo alla difesa e aggiorna udienze (4)

Nuova Delhi, 03 ago 14:11 - (Agenzia Nova) - Il caso Jadhav ha contribuito al recente peggioramento dei rapporti tra India e Pakistan, in conflitto dal 1947 per la questione del Kashmir. La tensione tra i due paesi è salita ulteriormente l’anno scorso a causa dell’attentato a Pulwama, nel Jammu e Kashmir indiano, rivendicato dall’organizzazione terroristica pakistana Jaish-e-Mohammed (Jem), e poi del cambiamento di assetto del Jammu e Kashmir, privato della sua autonomia e declassato da Stato a Territorio dell’Unione. A ciò si si sono aggiunte negli ultimi mesi vicende riguardanti le rispettive ambasciate. Il 31 maggio, due dipendenti dell’ambasciata del Pakistan a Nuova Delhi sono stati arrestati per spionaggio e poi espulsi. Il 15 giugno due dipendenti dell’ambasciata indiana a Islamabad sono scomparsi per alcune ore e poi ricomparsi con segni di ferite, attribuiti dalle autorità pakistane a un incidente stradale. Il giorno dopo l’incaricato d’affari del Pakistan a Nuova Delhi è stato convocato dal ministero degli Esteri indiano, che ha protestato per “la questione del rapimento e della tortura di due funzionari dell’ambasciata dell’India a Islamabad da parte delle agenzie di sicurezza pakistane”. Il 23 giugno il governo dell’India ha chiesto al Pakistan di ridurre del 50 per cento l’organico della sua ambasciata a Nuova Delhi e contestualmente ha deciso di ridurre la propria presenza nell’ambasciata di Islamabad nella stessa proporzione. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE