ICT

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Ict: in lockdwon registrazione domini segnano crescita 2,5 per cento (2)

Roma, 14 lug 11:08 - (Agenzia Nova) - Questa è solo l’ultima iniziativa in ordine cronologico del Registro it per alleggerire le difficoltà economiche alle sue aziende accreditate nel periodo pandemico. Infatti, dalla metà di marzo fino alla fine di giugno, il Registro .it ha sospeso i costi per il rinnovo delle registrazioni, un volume economico significativo dell’ordine di circa 800.000 euro al mese, che ha permesso di lasciare questa liquidità ai Registrar mentre il Paese era in lockdown. “Il Registro italiano opera all’interno del Cnr, e per questo non persegue fini di lucro”, spiega Marco Conti responsabile di Registro .it e direttore del Cnr-Iit. “Siamo impegnati per fornire al Paese un servizio per la registrazione dei nomi a dominio di alta qualità, grazie anche alla capacità di innovazione del Cnr, e allo stesso tempo cerchiamo di aiutare le aziende che operano nel settore. In questa occasione abbiamo sospeso i costi di rinnovo durante la fase di emergenza pandemica e adesso, nella fase di ripartenza, operiamo per cercare di favorire la ripresa del Paese abbassando i costi per le nuove registrazioni. I provvedimenti adottati sin qui – conclude Conti – hanno anche l'obiettivo di favorire la transizione verso il digitale delle aziende e dei professionisti. Cerchiamo di dar loro uno stimolo per aprire una propria finestra in Internet che, come dimostrato dai dati economici durante la pandemia, è sempre più lo strumento adatto a raggiungere ed ampliare i propri clienti in qualsiasi momento e in qualsiasi situazione”. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE