AUTO

 
 
 

Auto: "Handelsblatt", 4 ex dirigenti Audi formalmente accusati nello "scandalo diesel"

Berlino, 06 ago 12:15 - (Agenzia Nova) - La procura tedesca di Monaco ha accusato formalmente quattro ex dirigenti della compagnia automobilistica Audi nell’ambito delle indagini sulla presunta manipolazione dei dati sulle emissioni nel cosiddetto “scandalo diesel”. È quanto riferisce il quotidiano tedesco “Handelsblatt” che, citando sue fonti, riporta che i quattro accusati sarebbero Ulrich Hackenberg, Stefan Knirsch, Bernd Martens e l'ex direttore del comparto diesel Richard Bauder. I quattro ex dirigenti sono accusati di frode, spergiuro e pubblicità illegale come l’ex amministratore delegato di Audi, Rupert Stadler, che sarà chiamato ad apparire in tribunale il prossimo settembre. Lo scandalo che ha coinvolto il gruppo Volkswagen – che comprende i marchi Audi, Bentley, Porsche, Seat e Skoda – è nato originariamente a settembre 2015, quando l'agenzia statunitense per la protezione ambientale ha accusato la società di utilizzare dei software per falsificare i risultati dei test sulle emissioni per i suoi autoveicoli diesel. La società ha ammesso che 11 milioni dei suoi veicoli in tutto il mondo sono stati dotati di tale software e ha accettato di pagare un risarcimento di 15 miliardi di dollari. Il governo degli Stati Uniti ha obbligato la società a ritirare quasi 500 mila auto Volkswagen e Audi prodotte dal 2009 al 2015 dotate di questo software per la frode delle emissioni. A dicembre del 2018, Audi ha annunciato il ritiro di 64 mila auto con motori diesel V-Tdi a causa delle medesime violazioni. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE