LIBANO

 
 
 

Libano: posticipato al 18 agosto verdetto Tribunale speciale Onu su omicidio Rafik Hariri

Beirut, 05 ago 18:50 - (Agenzia Nova) - Il Tribunale speciale per il Libano istituito dall’Onu all’Aia, nei Paesi Bassi, ha annunciato il rinvio al 18 agosto del verdetto sull’omicidio dell’ex primo ministro libanese Rafik Hariri, ucciso il 14 febbraio 2005 in un attentato a Beirut insieme ad altre ventuno persone. Lo riferisce un comunicato stampa del Tribunale speciale Onu. “Questa decisione è stata presa per rispetto delle innumerevoli vittime della devastante esplosione che ha scosso Beirut il 4 agosto e i tre giorni di lutto in Libano", si legge nella nota. Il verdetto era previsto per il 7 agosto. Il procedimento, in corso dal 2014, vede come imputati per omicidio volontario quattro supposti membri della milizia sciita libanese Hezbollah. I quattro, Salim Ayyash, Assad Sabra, Hussein Oneissi e Hassan Habib Mehri, sono stati giudicati in contumacia in virtù del rifiuto da parte del leader di Hezbollah Hassan Nasrallah di consegnarli al Tribunale. Questa reticenza, unitamente al fatto che l’accusa si basi principalmente su registrazioni telefoniche, sembrerebbe mettere in dubbio la credibilità del processo e del collegio giudicante.

(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE