SPECIALE ENERGIA

 
 
 

Speciale energia: Germania, meno tasse e più investimenti, il piano anticrisi della Csu

Berlino, 22 mag 14:15 - (Agenzia Nova) - Sgravi fiscali e aumento degli investimenti, meno burocrazia e più digitalizzazione. Sono queste alcune delle misure di stimolo che l'Unione cristiano-sociale (Csu) propone per far uscire la Germania dalla crisi del coronavirus. Come riferisce il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, le iniziative sono contenute nella mozione della dirigenza della Csu che verrà presentata al congresso del partito, in programma oggi in teleconferenza. Intitolato “Rafforzare la Germania - Imparare dal coronavirus e crescere”, il documento tace sui costi e sule coperture delle misure di stimolo. Si tratta, a ogni modo, di dieci proposte, tra cui la riduzione dell'imposta sulle imprese, migliori opzioni di ammortamento per gli investimenti e l'ampliamento della compensazione delle perdite subite dalle aziende. Inoltre, la Csu si impegna a preservare e aumentare l'occupazione e chiede una riforma del diritto del lavoro orientata alla flessibilità. I cristiano-sociali sostengono poi che la Germania ha bisogno di “una moratoria sull'inquinamento per diversi anni", con la riduzione del costo del'energia. Per sostenere la domanda interna, la Csu raccomanda nuovi incentivi all'acquisto per tutti i consumatori, ad esempio sotto forma di buoni di viaggio per il turismo in Germania. Inoltre, l'industria automobilistica deve ricevere un aiuto mirato con premi all'acquisto delle auto ecologiche. Per il “prossimo miracolo economico”, si deve fare di più anche nel settore delle tecnologie future, come robotica e intelligenza artificiale, senza trascurare la protezione del clima nonostante la crisi. A tutto ciò si accompagna l'incremento degli investimenti pubblici, in particolare nelle infrastrutture, nella digitalizzazione, nelle scuole e nelle università, in edifici ad alta efficienza energetica nonché nella connessione ultraveloce per internet e le telecomunicazioni. In tale prospettiva, la rete 5G dovrebbe essere disponibile in tutta la Germania entro il 2025. Tutto ciò, si apprende dalla mozione della dirigenza della Csu, dovrebbe avvenire nel rispetto di un tetto massimo per il debito pubblico, il cui ammontare non viene tuttavia precisato. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE