MARò

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Marò: Difesa, sentenza Aia ordina di compiere "passi necessari" per cessare giurisdizione indiana

Roma, 04 ago 21:48 - (Agenzia Nova) - La sentenza del Tribunale arbitrale dell’Aia dello scorso luglio ha riconosciuto la titolarità esclusiva dell’Italia all’esercizio della giurisdizione penale sui fucilieri di Marina Latorre e Girone. Il Tribunale non ha previsto l’automatica caducazione della giurisdizione indiana, ma ha ordinato all’India di “compiere i passi necessari per cessare l’esercizio della giurisdizione penale” sui fucilieri di Marina. Ciò, si legge in una nota del ministero della Difesa italiano, sulla base della evidente considerazione per cui sono in concreto le Corti indiane a dover cessare l’esercizio della giurisdizione penale, e non i governi. Il ministero ha così commentato le dichiarazioni rese nella giornata odierna rispetto alla vicenda dei fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, e in modo particolare per quel che concerne lo stato del procedimento relativo alla cessazione della giurisdizione indiana sul caso. "L’Italia e l’India appariranno nella giornata di domani davanti alla Corte suprema indiana, un’udienza da tempo programmata, per dare esecuzione alla sentenza del Tribunale arbitrale – che è obbligatoria e vincolante per entrambe le parti – e procedere, tra l’altro, alla rimozione dei precedenti vincoli imposti alla libertà dei fucilieri dalla Corte suprema. L’udienza di domani davanti alla Corte suprema indiana costituisce il 'passo necessario' richiesto dal Tribunale arbitrale per la cessazione definitiva della giurisdizione penale su Massimilano Latorre e Salvatore Girone". (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE