SAHEL

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Sahel: domani vertice G5 a Nouakchott, la Francia punta a rafforzare la sua rete regionale di alleanze

Parigi, 29 giu 17:18 - (Agenzia Nova) - L’attuazione delle conclusioni del vertice di Pau, il rilancio della cooperazione regionale contro la minaccia jihadista, i preparativi per il lancio della task force europea Takuba: saranno questi i temi principali al centro del vertice del G5 Sahel in programma domani, 30 giugno, nella capitale della Mauritania, Nouakchott. Un vertice confermato nonostante le misure di restrizione introdotte nell’ambito della pandemia di coronavirus, a conferma del fatto che il Sahel è ormai una regione strategica per molti paesi europei, fra cui l’Italia. Oltre ai leader dei paesi membri dell’alleanza G5 Sahel (Burkina Faso, Ciad, Mali, Mauritania e Niger) e al presidente francese Emmanuel Macron, infatti, interverranno al vertice – sebbene in videoconferenza – anche il presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, e il cancelliere tedesco Angela Merkel, mentre sarà presente di persona il premier spagnolo Pedro Sanchez. Saranno presenti anche il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, il presidente della Commissione dell'Unione africana, Moussa Faki Mahamat, e il segretario generale dell'Organizzazione internazionale della francofonia, Louise Mushikiwabo. Il programma dei lavori di domani, secondo quanto si apprende da una nota dell’Eliseo, prevede un incontro fra Macron e il presidente mauritano Mohamed Ould Ghazouani, seguito da un pranzo di lavoro con i leader africani del G5 Sahel e da una riunione allargata con diversi capi di Stato e di governo di paesi e organizzazioni membri della Coalizione per il Sahel, tra cui appunto Conte e Merkel. A seguire, nel pomeriggio, è prevista una conferenza stampa conclusiva. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE