MIGRANTI

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Migranti: Ue e Paesi di partenza ribadiscono impegno a combattere fenomeno in modo congiunto

Trieste, 13 lug 13:19 - (Agenzia Nova) - Prevenire e combattere la tratta di esseri umani in modo congiunto e coordinato anche attraverso la più stretta cooperazione tra Afripol e le agenzie dell'Ue, tra cui Frontex ed Europol, e la Rete europea di Ufficiali di collegamento per l'immigrazione. Sono questi alcuni degli obiettivi espressi dai partecipanti alla Conferenza ministeriale per contrastare il traffico di migranti 13 luglio 2020, promossa e organizzata dal ministero dell’Interno italiano e a cui hanno partecipato i Commissari europei Ylva Johansson e Olivér Várhelyi, i ministri dell’Interno di Germania, Francia, Spagna e Malta e gli omologhi di Libia, Tunisia, Algeria, Marocco e Mauritania. In una nota congiunta i partecipanti hanno sottolineato che “ridurre la sofferenza umana, combattere lo sfruttamento delle persone vulnerabili e la perdita di vite in mare e a terra rimangono un imperativo morale comune e una sfida comune per tutti”. I ministri e i commissari europei hanno anche “espresso un chiaro impegno a prevenire e combattere il traffico di migranti in modo congiunto e coordinato, nell'ambito del loro approccio globale ed equilibrato alla gestione della migrazione” e il “continuo sostegno agli sforzi delle loro autorità di contrasto e di gestione delle frontiere per salvare vite in mare e a terra, allo scopo di smantellare le organizzazioni criminali coinvolte nel traffico di migranti e per rafforzare la resilienza sociale ed economica a questo grave crimine”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE