SOMALIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Somalia: il presidente Farmajo silura il premier Khaire, sullo sfondo le divisioni in vista delle elezioni (7)

Mogadiscio, 27 lug 16:40 - (Agenzia Nova) - L'attuale mandato del parlamento somalo e del governo scade a fine ottobre, tuttavia di recente la presidente della Commissione elettorale, Halima Ismael Ibrahim, ha sostenuto che le elezioni non potranno svolgersi nel mese di ottobre, come inizialmente ipotizzato, e si terranno non prima del marzo 2021, probabilmente ad agosto. A determinare lo stallo c’è soprattutto la controversa legge elettorale approvata a dicembre dal parlamento somalo e promulgata dal presidente Farmajo nel febbraio scorso ma che vede la netta opposizione degli Stati regionali che accusano il capo dello Stato di voler estendere il suo mandato. La legge, che consente a ogni cittadino di scegliere direttamente chi votare – contrariamente al sistema precedentemente in vigore dov’erano gli anziani dei clan a scegliere – ha l’obiettivo di superare la cosiddetta formula 4.5 che spartisce equamente il numero di seggi in parlamento tra i quattro principali clan del paese, riservando una quinta quota ai clan minori. Il provvedimento è pesantemente contestato dai vertici degli Stati regionali e dalle forze di opposizione, che lamentano di non essere stati coinvolti nel processo legislativo e spingono per rimandare l’introduzione del suffragio universale. Alcune forze dell’opposizione accusano inoltre il presidente Farmajo di puntare deliberatamente ad un piano impraticabile – come quello del suffragio universale – per avere un pretesto per ritardare le elezioni e prolungare il suo mandato. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE