SUDAN

 
 
 

Sudan: milizie armate uccidono 20 persone nel Darfur meridionale

Khartum, 25 lug 16:51 - (Agenzia Nova) - Almeno 20 persone sono morte e altre 22 sono rimaste ferite nello stato sudanese dopo che uomini armati di una milizia non identificata hanno attaccato dei villaggi nello stato sudanese del Darfur meridionale. Lo riferiscono fonti della sicurezza citate dalla stampa internazionale, secondo cui gli aggressori a cavallo e in groppa a cammelli hanno aperto il fuoco sugli abitanti dei villaggi nell'area di Um Doss, a circa 90 chilometri dalla capitale dello stato Nyala. L’attacco segue le recenti violenze da parte delle milizie nel Nord Darfur che hanno spinto le autorità a dichiarare lo stato di emergenza lo scorso 13 luglio. Il conflitto è iniziato nel Darfur nel 2003 dopo che i ribelli - a maggioranza non araba – sono insorti contro il governo di Khartum. Le forze governative, e in particolare le milizie arabe formate dai cosiddetti janjaweed (letteralmente “demoni a cavallo”) incaricate di reprimere la rivolta, furono accusate di atrocità diffuse e dell’uccisione di circa 300 mila persone, secondo le stime delle Nazioni Unite.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE