SUDAN

 
 
 

Sudan: proteste non autorizzate, arrestato l’ex presidente del parlamento Ibrahim Omar

Khartum, 27 lug 10:36 - (Agenzia Nova) - L'ex presidente del parlamento del Sudan, Ibrahim Omar, è stato arrestato nella capitale Khartum. Lo riferiscono fonti della sicurezza citate dal quotidiano “Sudan Tribune”, secondo cui Omar è stato arrestato ieri per aver partecipato a una manifestazione organizzata venerdì scorso da gruppi islamisti per protestare contro gli emendamenti recentemente approvati dal governo di transizione che prevedono, tra le altre cose, la legalizzazione della vendita di alcol ai non musulmani e l’abrogazione della legge sull’apostasia. Omar è stato arrestato con l’accusa di aver violato la legge di dissoluzione del Partito del Congresso nazionale (Ncp) dell’ex presidente Omar al Bashir, che vieta di impegnarsi in qualsiasi attività politica come membro del partito ora messo fuori legge. Sabato scorso la polizia sudanese ha arrestato anche cinque cittadini stranieri a causa della loro partecipazione alle proteste che hanno avuto luogo il giorno prima a Khartum. Oltre alla liberalizzazione dell’alcol, lo scorso 9 luglio il governo sudanese ha anche abolito la legge sull'apostasia e le fustigazioni pubbliche e ha sollevato l’obbligo per le donne di ottenere il consenso di un parente maschio per viaggiare con i loro figli. Le riforme sono un tentativo da parte delle autorità di transizione sudanesi di smarcarsi dalle rigide leggi islamiste imposte dopo la salita al potere del presidente Omar al Bashir, nel 1989, e di venire incontro alle richieste della società civile che chiede più libertà. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE