RUSSIA-UE

 
 
 

Russia-Ue: ministero Esteri Mosca, “perplessità” su restrizioni Bruxelles contro cittadini ed entità

Mosca, 01 ago 18:03 - (Agenzia Nova) - La decisione del Consiglio dell’Unione europea di introdurre restrizioni unilaterali nei confronti di un certo numero di cittadini ed entità della Russia sono “illegali nel contesto internazionale”. Lo afferma il ministero degli Esteri russo in una dichiarazione dicendosi “perplessi e sconvolti” nei confronti delle restrizioni contro un certo numero di cittadini ed entità della Russia, nonché della Cina e della Repubblica democratica popolare di Corea per via di interferenze nella sicurezza informatica. “Ancora una volta, ciò viene fatto senza alcun motivo, con il pretesto pretenzioso di coinvolgimento in incidenti informatici in passato. Le connotazioni politiche di questa mossa sono evidenti. Abbiamo ripetutamente messo in guardia l'Ue dal danno derivante dal moltiplicare le sanzioni unilaterali. Inoltre, sono assolutamente illegali nel contesto del diritto internazionale”, sottolinea la diplomazia di Mosca. “L'impegno per le decisioni multilaterali collettive è di particolare importanza nello spazio digitale transfrontaliero in via di sviluppo dinamico. Vi è una richiesta di sforzi congiunti per elaborare regole, norme e principi universali per la condotta responsabile degli Stati nello spazio delle informazioni. La Russia suggerisce da tempo un simile approccio”, ricorda il ministero degli Esteri russo ricordando di avere ripetutamente “suggerito all'Ue di sviluppare un dialogo professionale sulle preoccupazioni nel settore dell'informazione o di utilizzare i canali e i meccanismi esistenti in seno all'Onu e all'Osce” (Rum)
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE