SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Germania, il governo prende atto del ritiro delle forze Usa

Berlino, 31 lug 13:15 - (Agenzia Nova) - Il governo tedesco “prende atto” della decisione degli Stati Uniti di ridurre il proprio contingente in Germania. È quanto affermano i sottosegretari agli Esteri e alla Difesa, rispettivamente Niels Annen e Peter Tauber, in un'informativa congiunta indirizzata al Bundestag e ai primi ministri dei Laender dove hanno sede le basi statunitensi. Annen e Tauber rendono noto che, “in base alla informazioni disponibili”, il governo degli Stati Uniti sta pianificando di ridurre il numero dei propri militari di stanza in Germania in maniera permanentemente a “un massimo di 25 mila”. Pertanto, 6.400 effettivi torneranno negli Usa e alcuni verranno rinviati in Europa a rotazione. Altre 5.600 unità di personale verranno ridispiegate in maniera permanente “altrove in Europa”. Le installazioni degli Usa in Germania interessate dal ritiro sono, “al momento”, i comandi per l'Europa (Eucom) e l'Africa (Africom), con sede a Stoccarda in Baden-Wuerttemberg. Vi sono poi la guarigione di Vielseck, parte del campo di addestramento di Grafenwoehr in Baviera, e la base aerea di Spangdahlem in Renania-Palatinato. Come notano Annen e Tauber, i piani degli Stati Uniti pe la riduzione delle proprie forze in Germania “non sono ancora definitivi e possono essere soggetti a ulteriori modifiche”. Alcuni ridispiegamenti “potrebbero avvenire nel breve periodo, ma la maggior parte richiederà una più lunga preparazione”. Il governo tedesco “prende atto” della decisione degli Usa e, per quanto riguarda la sua attuazione, “si coordinerà strettamente con i Laender interessati, con l'amministrazione degli Stati Uniti e con la Nato”. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE