SPECIALE SCUOLA

 
 
 

Speciale scuola: Falco (Corecom Campania), i giganti del web facciano la propria parte contro bullismo

Napoli, 31 lug 15:00 - (Agenzia Nova) - "Nella lotta al bullismo e al cyberbullismo è giunto il momento che ognuno faccia la propria parte. Mi riferisco in particolare ai padroni del web, Mark Zuckenberg, Sundar Pichai, Tim Cook e Jeff Bezos e alle loro rappresentanze italiane. In gioco c'è il futuro di milioni di ragazzi che devono essere tutelati ad ogni costo. E' inaccettabile che si parli di protezionismo dei dati e di tutela della privacy nel momento in cui ci sono precise esigenze investigative o necessità di difendere l'immagine delle vittime del cyberbullismo". L'appello è stato lanciato dal presidente del Corecom Campania, Domenico Falco, nel corso del webinar @scuolasenzabulli, che ha visto come protagonisti i ragazzi dell'Oratorio estivo "San Domenico Savio" della parrocchia di San Felice di Tenna - Pietre - Tramonti, coordinati da Maria Alfonsina Imperato. Falco ha aggiunto: "Allo stesso tempo non è tollerabile che decine di migliaia di minorenni, al di sotto dei 14 anni, siano registrati con profili evidentemente falsi sui social senza che nessuno provveda a controllare la loro reale identità. Siamo al medioevo del web. Una condizione per la quale proprio chi ne trae maggior beneficio economico dovrebbe provvedere a difendere i diritti dei minori, a tutelare la loro incolumità, a farsi carico di mettere in campo nuove tecnologie in grado di impedire ai bulli da tastiera di nuocere". (Ren)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE