SPECIALE ENERGIA

 
 
 

Speciale energia: Opec e produttori al di fuori del Cartello allenteranno tagli produzione da agosto

Vienna, 16 lug 14:15 - (Agenzia Nova) - L'Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (Opec) e i produttori al di fuori del Cartello, guidati dalla Russia, hanno concordato ieri di allentare i tagli alla produzione di petrolio a partire dal mese di agosto, alla luce di una lenta ripartenza dell’economia globale dopo le serrate dovute alla pandemia di coronavirus. I Paesi Opec e i produttori al di fuori del Cartello nell’ambito del cosiddetto accordo Opec+ hanno tagliato la produzione da maggio di 9,7 milioni di barili al giorno, pari al 10 per cento dell'offerta globale, dopo l’intesa raggiunta il 12 aprile per contrastare un crollo della domanda globale di petrolio. Da agosto, i tagli diminuiranno ufficialmente a 7,7 milioni di barili al giorno fino a dicembre. Il ministro dell’Energia dell’Arabia Saudita, Abdulaziz bin Salman, ha affermato che i tagli effettivi saranno più profondi perché i paesi che hanno avuto una sovrapproduzione in maggio-giugno avvieranno tagli ulteriori tagli ad agosto e settembre per compensare, quindi i tagli totali sarebbero compresi tra circa 8,1 milioni a 8,3 milioni di barili al giorno. "Mentre passiamo alla fase successiva dell'accordo, l'offerta supplementare derivante dall'allentamento programmato dei tagli alla produzione verrà consumata man mano che la domanda continuerà nel suo percorso di recupero", ha affermato il principe Abdulaziz al termine della riunione del comitato consultivo ministeriale presso l'Opec +, noto come il Jmmc. A giugno l'Opec + ha rispettato il 107 per cento dei tagli alla produzione di petrolio concordati. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE