INDIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

India: divieto di ingresso per 2.500 membri stranieri di Jamaat Tabligh dopo raduno all’origine di un focolaio (3)

Nuova Delhi, 04 giu 16:23 - (Agenzia Nova) - Nel 2018 si è creata una frattura interna all’organizzazione, originata da divergenze sulla gestione: la fazione principale è quella di Nuova Delhi, mentre l’altra fa capo alla moschea di Nerul, vicino Mumbai, nel Maharashtra, ed è guidata dal maulana Ahmed Lad e da Ibrahim Deola. Jamaat Tablighi è oggetto di critiche di varia natura, anche all’interno del mondo musulmano, per la segregazione delle donne, per la vita missionaria lontana dalla famiglia, per la neutralità politica o per l’ortodossia stessa. Inoltre, secondo fonti di intelligence di vari paesi (Francia, Stati Uniti, India, Pakistan), diversi estremisti provengono dalle fila di Jamaat Tablighi, tra i quali i fondatori del gruppo militante fondamentalista islamico pakistano Harkat ul-Mujahidin (Hum). (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE